Autore Topic: I Cirrocumuli - 20 ottobre 2015  (Letto 1491 volte)

Teowrc

  • Amministratore
  • Utente storico
  • *****
  • Post: 1733
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
I Cirrocumuli - 20 ottobre 2015
« il: 20 Ottobre, 2015, 12:28:04 »
- - - - - - RICONOSCERE LE NUBI - - - - - -
********** CIRROCUMULI **********
Ben ritrovati amici per il terzo capitolo del ciclo delle nubi.
Chi non conosce il detto: "cielo a pecorelle, acqua a catinelle?"....ebbene, prima di svelare il fondamento o meno della saggezza popolare, vi dico subito che quei batuffoli bianchi che si presentano in banchi nel cielo, a guisa di greggi di "pecorelle", si chiamano cirrocumuli.
Nubi alte, mediamente a 6000-7000 metri di altezza e formate da minuscoli cristalli di ghiaccio o, piu' raramente, in estate, da minuscole goccioline. Come tutte le nubi di alta quota, non generano precipitazioni e non oscurano il sole, al massimo lo possono "velare". Ma, e qui torniamo alla saggezza popolare che ha sempre un fondamento, l'apparire di tali nuvole e' sintomo della presenza di aria fredda in quota e quindi di una situazione atmosferica favorevole a instabilitÓ e a precipitazioni nelle ore successive. Ne esistono varie specie e varieta' a seconda delle forme che possono assumere...ma non e' questa la sede in cui andare nel dettaglio, vi rimando alle foto allegate; queste nubi possono regalarci albe e tramonti spettacolari!
Con questa "pillola didattica" abbiamo completato la descrizione delle nubi di alta quota (cirri, cirrostrati e cirrocumuli) e nella prossima occasione inizieremo a descrivere i vari tipi di nubi di media quota, quelle dalle quali cadono spesso la pioggia e, in inverno, la neve. Buon pomeriggio!
Davide Rosa
Se avete trovato di vostro gradimento questo articolo, vi saremo grati per un "mi piace", una "condivisione" o una "recensione" alla pagina di meteocampotizzoro.it.
Grazie Mille!