Autore Topic: Fabbriche di Careggine - 7 settembre 2015  (Letto 1145 volte)

Teowrc

  • Amministratore
  • Utente storico
  • *****
  • Post: 1733
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Fabbriche di Careggine - 7 settembre 2015
« il: 18 Ottobre, 2015, 11:35:26 »
---------- CENTO PAESI TOSCANI--------
Fabbriche di Careggine - il paese sommerso

Buongiorno e ben ritrovati nella nostra rubrica.
Sicuramente avrete sentito parlare del paese sommerso che si trova nel lago di Vagli, in provincia di Lucca.
Il bacino di Vagli si trova in Garfagnana ai piedi delle Alpi Apuane sotto le pareti della Roccandagia (m1700) e del Sumbra (m1765).
Si leggono numerosi articoli in questi giorni, che parlano dello svuotamento del lago nel 2016, momento in cui, dopo 22 anni, il paese tornerà alla luce e sarà visibile ai turisti fino a che non verrà di nuovo sommerso dopo la manutenzione della diga.
Ebbene, vorremmo soffermarci a parlare un po' della sua storia e del perché si trovi a 70m di profondità dentro un lago artificiale.
A 478m di altitudine, si dice che fu costruito nel 1200/1300 da un gruppo di persone esperte nella lavorazione del ferro, provenienti dalla attuale Brescia.
Per molto tempo fu un importante centro per la fornitura e la lavorazione del metallo, grazie alla forza motrice attinta dal fiume Edron, sulle sponde del quale era costruito il paese, e grazie anche alla via Vandelli che collegava Massa a Parma, che attraversava il centro abitato.
Nel 1900 l'industria del ferro andò a decadere, e gli abitanti di Fabbriche di Careggine dovettero arrangiarsi per trovare un nuovo lavoro... L'economia si risollevo' nella zona quando si cominciò a sfruttare il marmo nelle vicinanze di Vagli, e nel 1941 la società Selt-Valdarno decise di costruire un bacino idroelettrico sbarrando il corso del torrente a ridosso del paese.
In 6 anni venne costruita una diga alta 92 m e in grado di contenere 32.000.000 metri cubi di acqua, e fu gradualmente sommerso il villaggio di Fabbriche, che era composto all'epoca da 31 case in pietra, gli opifici, un cimitero, un ponte a tre arcate, e una chiesa, oltre ai campi e ai pascoli, contando appena 146 abitanti. I residenti vennero trasferiti nelle nuove abitazioni di Vagli Sotto, anche se molti se ne andarono nei paesi più a valle.
Altri due paesi, Piari e Piantano, vennero sommersi, ma sembra che siano stati precedentemente rasi al suolo.
Aleggia sempre un alone di mistero intorno a Fabbriche.
Personalmente mi chiedo perché, nonostante la sua importanza nello sviluppo nella lavorazione del ferro, esso non si sia evoluto e ingrandito in ben 700 anni di vita.
Forse negli ultimi anni era abitato solo da quelle persone che erano radicate alle tradizioni, attaccate alla loro terra di origine.
Gli anziani della zona raccontano che "nelle notti di plenilunio si senta la campana della chiesa che chiama la gente che se n’è andata. Laggiù in quelle stradette, si muovono ombre disperate. Sono quelle di coloro che abitavano il paese. Sono rimaste lì ad aspettare".

Vale la pena attendere il 2016 per vederlo tornare alla luce e poterne gustare la misteriosa bellezza.

Michela

Se avete trovato di vostro gradimento questo articolo vi saremo grati di un "MI PIACE" o di una "CONDIVISIONE".

www.meteocampotizzoro.it
‪#‎meteocampotizzoro‬


Fabbriche di Careggine (www.paesiapuani.it)


Fabbriche di Careggine (www.paesiapuani.it)


Particolari delle case in pietra (www.paesiapuani.it)


Fabbriche di Careggine (www.paesiapuani.it)


Fabbriche di Careggine (www.paesiapuani.it)


Fabbriche di Careggine (www.turistipercaso.it)


La diga a ridosso del paese (www.paesiapuani.it)


Panoramica del lago di Vagli (www.ufficioguide.it)


La diga (www.pruneta.com)


Vagli di Sotto (www.paesiapuani.it)


Fabbriche di Careggine (www.paesiapuani.it)


Fabbriche di Careggine (www.paesiapuani.it)