Autore Topic: Filetto - 2 novembre 2015  (Letto 2055 volte)

Teowrc

  • Amministratore
  • Utente storico
  • *****
  • Post: 1733
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Filetto - 2 novembre 2015
« il: 02 Novembre, 2015, 18:53:10 »
----- CENTO PAESI TOSCANI -----
Filetto
Buongiorno e ben ritrovati.
Oggi parleremo di Filetto, caratteristico borgo della Lunigiana, nel comune di Villafranca, provincia di Massa e Carrara.
La sua caratteristica e' che a differenza degli altri borghi medioevali che sono costruiti sulle alture, Filetto si trova nel fondovalle, esteso completamente in una zona piana.
Il suo nome potrebbe derivare da "Filacterion", termine con cui i bizantini indicavano le fortificazioni poste nei punti strategici di grande importanza.
Le sue origini risalgono infatti al periodo di guerre fra bizantini e longobardi, che interesso' la Lunigiana nei secoli VI e VII.
A quel tempo i bizantini organizzarono una linea difensiva a ridosso dell'appennino, contro i longobardi, e Filetto ne fu un avamposto essenziale.
All'interno del borgo e' ancora presente l'impianto originario a forma di quadrilatero, con le quattro torri cilindriche agli angoli.
Le entrate del borgo, una a sud e una a nord, sono due portali monumentali, uno del 500 e l'altro ricostruito nel 700.
Entrando nel paese sembra di fare un salto indietro nel tempo.
Le case in pietra, i vicoli stretti, le volte delle case, i loggiati, le forti mura che circondano il paese , tutto ha mantenuto intatto il disegno medioevale.
Fece parte del marchesato indipendente dei Malaspina e degli Ariberti di Cremona fino alla soppressione dei feudi imperiali del 1797.
Tutti gli ampliamenti che sono stati fatti successivamente all'impianto originario, hanno rispettato la struttura medievale.
La presenza dell'uomo nella piana ha pero' origini molto piu' antiche.
Attorno al paese si trova infatti una selva di castagni secolari, dove sono state ritrovate 11 statue stele (figure antropomorfe pre-cristiane scolpite nella pietra), conservate oggi a Pontremoli.
Nella misteriosa "selva di Filetto" si trova l'oratorio di S.Genesio, dove sembra si svolgessero feste e incontri tribali gia' dalla preistoria.
Durante il mese di agosto si svolge a Filetto la festa medievale, una rievocazione del passato che porta in strada i residenti con costumi d'epoca, giocolieri, menestrelli, saltimbanco, spettacoli teatrali e manifestazioni musicali e mercatini con oggetti di artigianato locale in legno, pietra, marmo, cuoio e vimini.
Vi lasciamo alle splendide foto del borgo e dei suoi dintorni.
Tutte le foto che abbiamo pubblicato nel presente articolo sono state scattate in loco dal nostro Davide Rosa.
Michela Consoloni
Se avete trovato di vostro gradimento il presente articolo vi saremo grati di un "mi piace" o una condivisione.
www.meteocampotizzoro.it


Veduta aerea del borgo murato


La "selva di Filetto"


Statua-stele ritrovata nella selva di Filetto


Panorama da Filetto verso il crinale appenninico


Il lato nord della piazza principale


Vista sul campanile della parrocchiale


Dettaglio delle mura


Le statue stele ritrovate nella selva di Filetto


le caratteristiche vie pedonali del borgo


la parrocchiale con il campanile


scorcio delle piazze


angoli caratteristici all'interno del borgo


la selva di Filetto


i camminamenti a volta


il corso principale direzione est


la porta lato est


i sottopassaggi pedonali


angolo caratteristico


gli ingressi delle abitazioni del borgo


panoramica da Filetto verso l'Aoppennino


sottopasso a volta




la porta di accesso lato ovest


il piu' grande castagno della selva, purtroppo deceduto pochi anni fa e conservato


ancora la selva




sottopassi pedonali a volta


vista sul campanile dal lato sud del borgo

« Ultima modifica: 02 Novembre, 2015, 19:03:40 da Teowrc »